Salute consapevole

L’emergenza sanitaria ha evidenziato la necessità di sviluppare un ecosistema digitale della Salute a livello nazionale, che connetta tutti gli attori della filiera e renda disponibili tutti i dati sanitari del paziente agli operatori autorizzati, per permettere una cura integrata a casa, presso strutture sanitarie pubbliche/private e in ospedale, attraverso personalizzazione, monitoraggio ed interventi più efficienti. Le necessità di applicazione della telemedicina e di nuove soluzioni di salute digitale, pensate per assicurare l’accesso alle cure a tutti, si scontrano però con il bagaglio di conoscenze e competenze scientifiche e tecnologiche del cittadino, in balia di opinionisti che influenzano la sua presa di decisioni e di assunzione del rischio: scarico la app oppure no? Investo nel test sierologico oppure no? Devo credere di più a un bravo virologo, ad un epidemiologo o a un immunologo? Il sistema educativo e di condivisione delle informazioni non è ancora disegnato secondo i nuovi paradigmi di salute partecipativa: come possiamo educare i cittadini del futuro affinché abbiano un adeguato livello di “health literacy” che permetta loro di comprendere rischi e vantaggi delle scelte sulla salute?

ESPERTI

Franco Fabbro
Salvatore Iaconesi
Guendalina Graffigna
Fabiana Zollo
Caterina Rizzo

MODERATORE

Cristina Gabetti

CURATORI

Francesca Fedeli
Angelo Stera

Partecipa alla discussione

Rimani in aggiornamento

Iscriviti alla newsletter