Sostenibilità urbana

L’organizzazione e la mobilità cittadina vanno ripensate in un’ottica di sostenibilità, maggiore qualità della vita e di azioni concrete contro il climate change. L’urgenza di uno studio approfondito per l’individuazione di best practice condivise è ancora più evidente dopo la forzata riorganizzazione e la rimodulazione di nuovi stili di vita post COVID-19. Questa è una occasione da non perdere per immaginare le nuove città e i contesti urbani in uno spirito di facilitazione e adattamento, individuando le aree di miglioramento e assegnando le giuste priorità. Mobilità, gestione dei rifiuti, green building, preservazione e valorizzazione delle aree verdi sono solo alcuni dei temi per i quali occorre trovare una sistematicità d’azione. In questa ricerca, come far dialogare le esigenze locali con storie di successo d’ispirazione globale? Cosa ci si aspetta dalle istituzioni locali e a quali innovazioni si può fare riferimento? È sufficiente lo sviluppo di una coscienza comune che identifichi i bisogni dei cittadini e alimenti il senso civico? E soprattutto, quale Italia immaginiamo rispetto alle politiche climatiche europee e globali dei prossimi 10 anni? Vorremmo poter immaginare che, date le caratteristiche geografiche del nostro Paese, fosse proprio l’Italia a decidere le linee guida e le best practice da seguire in Europa nel futuro.

ESPERTI

Simone Sfriso
Giulia Marzetti
Massimiano Tellini
Piero Pelizzaro

MODERATORE

Barbara Gasperini

CURATORI

Stefania Betti
Carlo Cavedon

Partecipa alla discussione

Rimani in aggiornamento

Iscriviti alla newsletter